Seminario con Dominique Dupuy

dominique duouy

Chiaradanza in collaborazione con  Istituto Francese di Napoi e Takla Improvising Group (MI)

Dominique Dupuy: una vita dedicata alla danza/une vie dedièe à la danse

Organizzazione a cura di Linda Martinelli

info@chiaradanza.it

DOMINIQUE DUPUY (Parigi – 31 ottobre 1930)

Dominique Dupuy ha conosciuto la danza all’età di otto anni prima della Seconda Guerra Mondiale con Jean Weidt che ha ritrovato dal 1946 al 1949 nella grande avventura dei Ballets des Arts.

E’ stato dal 1989 al 1991 Ispettore della creazione e della distribuzione della Delegazione della Danza  al Ministero della Cultura.

Nel frattempo ha “attraversato” la danza, da solo o con Françoise Dupuy, come danzatore e coreografo inizialmente con tutta una gamma di lavori creati in seno alla compagnia dei Ballets Modernes di Parigi dal 1955 al 1975, come animatore prevedendo e dando inzio a tutto quello che successivamente è stato ripreso nel quadro politico della danza; come pedagogo dedicandosi a cercare un’ alchimia sottile tra le differenti tecniche praticate nel corso degli anni, che siano di danza, teatro, mimo, acrobazia, arti marziali ecc

In questi tre generi di attività la creazione è  sempre stata il motore e il centro, e ognuno di essi è stato accompagnato dalla scrittura di numerosi testi e articoli.

Nel maggio 1991 crea il Dipartimento di Danza all’interno dell’Institut de Pédagogie Musicale et Chorégraphique Cité de la Musique de la Villette, iniziando una riflessione profonda non solamente intorno alla pedagogia ma anche sulla ricerca in danza.

Lasciato l’IPMC si dedica all’argomento al quale aveva consacrato una grande energia con la creazione di un Centro di Studi e di Ricerca di Danza Contemporanea dove ha sviluppato le sue attività dal 1996 al 2007.

Oggi, ritornato a Parigi, fonda con Françoise Dupuy una nuova associazione, Ode après l’Orage con la quale creerà un nuovo grande progetto di ricerca sulle “Mutations de la danse moderne à la danse contemporaine”.  Ha preparato una “rentrée” coreografica a Parigi al Théatre de Chaillot che si è svolta a gennaio 2010 con la creazione di due soli, uno per Françoise Dupuy e l’altro per Wu Zheng.Parallelamente prosegue il suo lavoro d’insegnamento in Francia e all’estero, in particolare in Italia ; ha due libri appena usciti : “Danzare Oltre. Scritti per la danza” apparso a maggio 2011 e La sagesse du danseur apparso a fine 2011

facebooktwittergoogle_plus